29 maggio 2018

Amairgen e la Luna #09

Il plenilunio di Maggio sarà qui stasera.
Secondo il calendario lunare celtico è quello dell'ottavo mese, che va dal 13 Maggio al 9 Giugno e che saluta una Luna Piena tra le più belle, quella dei Fiori.

"Benvenuta, Luna dei Fiori!
E' arrivata l'Estate, il mondo è verde, gli uccelli costruiscono i loro nidi. 
Diventiamo liberi nel piacere dell'essere".


Secondo la cultura celtica, la Luna Piena di Maggio giunge per salutare la Terra che ora ha mitologicamente ricevuto un corpo fatto interamente di fiori e grazie al quale è diventata la Fanciulla dell'Estate, sposa del verde Maponos con cui si è unita nella festa di Beltane ( qui ).

A proposito di questa Luna, nei vari racconti si parla quasi sempre di una foresta verdeggiante, piena di uccelli, fiori, vita e nuovi respiri, nella quale i due festeggiano il rinnovo della fertilità, e quindi il punto più alto dell'anno, in una sorta di "luna di miele divina" condivisa con ogni creatura.

La Terra adesso è ancor più bella e ci attrae magneticamente, proprio come una splendida fanciulla nel pieno della sua vitalità, spingendoci alla contemplazione e al godimento di ogni suo più piccolo e vibrante dettaglio.

Questo è il tempo della Festa e della Gioia. 
Null'altro ci viene richiesto se non di gioire dell'energia che la Terra ci dona riempiendoci completamente mentre guardandola fiorire ci rendiamo conto dell'estrema bellezza della sua varietà.
E' ora di essere grati, per ogni più piccolo dono ricevuto fin qui, e di respirare ogni singolo istante di vita poiché non è affatto scontato.


Nei vari almanacchi questa Luna è detta allo stesso modo, Full Flower Moon, sempre perché legata alla grande fioritura del periodo, ed anche se presso i Nativi Americani viene ulteriormente chiamata Mother's Moon o Milk Moon il significato di fondo rimane il medesimo, ossia il festeggiamento della massima fertilità della Terra.
Non a caso Maggio è spesso considerato un bel momento per fare una proposta di matrimonio/unione, proprio per il significato d'abbondanza che porta con sé, così come è un momento prezioso per godersi del tempo nel verde prima del futuro caldo estivo.


Quest'anno la Luna Piena di Maggio è nel segno del Sagittario.
Un segno pieno d'entusiasmo, che invita ad uscire, viaggiare e scoprire ciò che non è stato fatto fino ad ora, e che ricerca la verità spirituale, il significato di quel viaggio senza fine che si compie da una vita all'altra.

Inoltre pare che in tale momento sia accompagnato da Giove, marcando questa come la "Luna del Viaggiatore", di colui che parte per una Quest molto particolare e cioè una ricerca interiore, una discesa nelle sue profondità accompagnato da qualcuno che ne sa più di lui e che lo spinge a crescere.
Nuovamente quindi potremmo trovarci nella lettura di libri che invitano al viaggio spirituale e al ricongiungersi con il divino che c'è in noi, così come sarà possibile provare forti richiami interiori da parte dell'anima.

In alcune persone non sarà perciò affatto strano percepire l'idea di qualcosa di grande che emerge dalle profondità come un cambiamento e che, pur nel timore o nell'incertezza, dona grande forza ed ispirazione.

La chiave per affrontare il tutto, niente affatto bizzarra se pensiamo al significato celtico di questa Luna, sembra essere l'Amore, incondizionato e che apre il cuore a dispetto di ogni cosa.
Se ricordate, infatti, siamo ancora nel periodo dell'Aria e quindi del Chakra Verde del Cuore, come si diceva qui, che investe anche la sfera mentale.














Può darsi che le persone creative si sentano ora prese nel vortice della corrente, senza sapere bene come gestire tutto, ed il consiglio è ancora e sempre quello di rivolgersi al Cuore, alla musa interiore che saprà sicuramente indicare la via migliore da seguire, ed allo svolgere al meglio le piccole attività quotidiane o responsabilità per non perdere il radicamento.

Stando infine ai Simboli Sabiani, ovvero le immagini simboliche relative ai segni zodiacali elaborate negli anni venti da E. Wheeler e M.E Jones e correlati al popolo mesopotamico vissuto ad Harran, (dove si dice sia nata l'Astrologia ed il culto ufficiale pare essere stato quello della Luna), una delle figure legate al Sagittario è quella di una madre che conduce per mano il figlio mentre sale, uno alla volta, i gradini di una ripida scala.
Ora, devo dire di aver incrociato da poco i simboli sabiani nelle mie letture e di non aver trovato grandi notizie riguardo al significato del nome Mother's Moon per questa Luna Piena se non il fatto che essa sia una Madre che aiuta a raggiungere la propria ricchezza/pienezza spirituale interiore, e quindi di non poter legare a dovere le cose, ma ammetto che un'associazione spontanea mi sia sorta nella mente.

Insomma, a me pare che questo plenilunio, estremamente fertile e fiorito ed accompagnato dal Sagittario e da Giove, sembri voler puntare/portare in alto, in viaggio verso il nostro miglior potenziale, proprio tenendoci per mano come una Madre che assiste, amorevolmente ma senza eccessiva influenza, i nostri passi incerti sui gradini.


Sarà che ho bisogno di molta positività in questo momento o sarà che voglio ancora credere in un futuro luminoso, fatto sta che mi piace molto figurarmi in mente la scena in cui "qualcuno o qualcosa" dentro e intorno noi sia lì a tenerci per mano, pronto a mostrarci la via lungo la quale salire se in noi vive ancora la disponibilità a guardare in alto.

Che volete farci, sono strana e sarò forse solo un sognatore perduto in un'epoca che ha ( quasi ) dimenticato il calore della luce interiore ma vi ( e mi ) auguro comunque sempre di tornare a percepire quella bussola che gira dentro e che sa esattamente cos'è meglio per noi, in ogni caso.

Abbraccio gigante, buon plenilunio e keep looking up!


Nota: lo scorso anno, in corrispondenza di questa luna piena, avevo scritto qualche parola anche in merito al Wesak e siccome considero tale cerimonia un qualcosa di bello che merita d'essere conosciuto, vi rimando alla lettura (qui) oppure a qualche ricerca direttamente sul web. 











Quello di stasera sarà perciò per me un altro "plenilunio doppio" ed anche se alcuni hanno festeggiato il Wesak con la precedente luna piena io preferisco restare fedele alla tradizione che intende Maggio come momento in cui si celebrano i "tre eventi" della vita del Buddha.

Ancora felice serata e che possa essere piena di stelle.


PS: volete ritrovare dall'inizio tutti i post dedicati alle parole del bardo Amairgen ?
Facile, basta cliccare QUI 

4 commenti:

  1. Trovo che sia molto bella la tua riflessione e l'idea che sia qualcuno a tenerci per mano mi sembra proprio adatta all'energia di questa luna. Splendido post. Mi piacerebbe ricominciare a scrivere nel mio blog, ma ora non saprei proprio da dove cominciare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cri!
      Ti ringrazio tanto :)
      Sai, questa nota riguardo al tuo blog è come una seconda sincronicità fra di noi perché ieri, dopo il ricordo della fiera, mi son detta : mmm, devo passare a guardare il blog di Cristina.
      Insomma, penso sia un segno del fatto che tu debba proprio rimetterci le mani e riprenderlo.
      Non c'è davvero nulla di cui ti andrebbe di raccontare? Se ti va possiamo sentirci un momento, magari l'ispirazione arriva ;)
      Baciotto!

      Elimina

Ciao :) Da qualche giorno il blog non mi notifica i commenti via email e devo recuperarli controllando qui a fine giornata. Perciò, mentre cerco di sistemare le cose, ti chiedo di avere pazienza. Grazie comunque per ogni pensiero gentile :)
PS: la preview di Blogger non mi permette di leggere tutto il tuo commento se questo è molto lungo. Perciò, in caso tu voglia lasciare tanti pensieri, meglio affidarsi alla mail.