6 marzo 2017

Aggiornamenti primaverili :)

Con la primavera che bussa insistente alla porta ne approfitto per riordinare le idee e scrivo due righe in proposito, così da usare il blog come timone ed aggiornarlo per rispondere un po' alle domande private che ricevo via email.

Perciò mettevi comodi e curiosate pure .

















Come stai? 
Bene, grazie :)













Sul serio, sono stanca ,lo ammetto, ma penso sia normale.
Per il resto però va tutto bene.
L'inverno ,il lavoro e le novità poco piacevoli come l'ustione alla mano di Mr Baggins ,che per settimane dopo Natale mi ha vista infermiera ed illustratrice sotto consegna (con conseguente doppia dose di stress), e la successiva morte di Gwenn mi hanno provata ma l'equilibrio c'è e con un po' di tea, cioccolato, qualche serie TV, un buon libro ed una copertina si cerca di stare sul filo, lavorare e ritrovare comunque il sorriso.

E il lavoro, come va ?












Quello procede molto bene e devo ammettere che stavolta l'editore in questione si sta rivelando un vero unicorno :)
Intendo dire che stiamo lavorando in sintonia e che quindi, nonostante ci sia parecchio da fare e a volte la situazione diventi stressante per via dei tempi di consegna, procediamo in serenità e quando accade, in questo mestiere è davvero un dono perché aiuta a contenere lo stress .
Con questo cliente avevo già lavorato 4 anni fa ed i 12 volumi realizzati insieme ci hanno dato modo di conoscerci a vicenda, altro punto positivo di questa professione.

Difatti, se si capiscono le necessità editoriali dei clienti, come anche il loro modo di procedere e l'ampiezza della flessibilità offerta dalla collana o dal libro, si arriva a lavorare con più equilibrio e fiducia da entrambe le parti e diventa possibile sostenere anche lavori di grandi portate senza impazzire.

Per quanto mi riguarda sapevo già che questi nuovi volumi avrebbero fatto parte della collana precedente e che quindi ci sarebbero state da rispettare delle necessità,  perciò ho fatto brainstorming con me stessa e mi son detta "sai che è così, cerca di assecondarli fin da subito per non trovarti poi nella confusione data dalla richiesta di mille modifiche".
Così ora le cose stanno filando piuttosto dritte.

Ammetto l'intoppo iniziale dato dal cambio di lavorazione, da tradizionale a digitale, ma devo dire che è durato solo il tempo di un paio di prove per raggiungere un risultato che piacesse ad entrambi, sempre nei limiti delle richieste.

Quindi ,insomma, è andata bene anche riguardo questo punto.

Questi libri non sono solo testi illustrati ma funzionano anche poi come collana d'attività usata per insegnare il catechismo, nelle scuole o nelle biblioteche, e perciò devo consegnare le tavole digitali in PSD, con alcuni livelli aperti, per permettere ai grafici di estrapolare gli elementi ed inserirli nella parte dedicata all'attività. Questo solo per dire che nella lavorazione si deve tenere conto anche di ciò per fornire tanti dettagli ,a volte piccoli, elaborati e piuttosto puliti così che "funzionino" anche su fondo bianco.

Detto tra me e voi, io vorrei tanto cambiare genere e lasciare in parte per un po' l'illustrazione religiosa ma quando arrivano contratti di una certa portata e si decide di prenderli poi ci va pazienza per arrivare in fondo e si deve comunque lavorare professionalmente e con amore.
Quindi per ora mi ci dedico con la stessa cura di sempre e poi vedremo.
Speriamo che l'autunno o il 2018 portino anche qualche bella fiaba, così da poter liberare anche la mano che adesso, dovendo rispettare le richieste di una collana precedente, deve ricalcare se stessa di 4 anni fa e questo ,per me, non è affatto facile.















Tendenzialmente, infatti, a me piace sperimentare ed avanzare creando qualcosa di aggiornato e che stilisticamente rispecchi anche un po' i tempi, ma anche qui...
l'illustrazione è un lavoro al servizio di un cliente e richiede sempre d'esercitarsi fra elasticità ed equilibrio.
Perciò, nuovamente, per ora porterò avanti questi volumi con uno stile molto simile al precedente e poi vedremo.

Già devo ammettere di essere fortunata perché ,conoscendoci ,il cliente mi lascia libertà d'azione, fornendomi i testi suddivisi ma permettendomi di gestirli in base alle inquadrature, e questo è un dono prezioso perché posso persino suggerire piccole modifiche al testo stesso in caso di composizioni ricche o complicate.
Inoltre, sempre per la questione conoscenza e fiducia, posso creare e gestire il calendario delle consegne con elasticità e rapportarmi serenamente con l'editore perché ,in caso di problematiche o revisioni, lui sa di poter contare sulla mia professionalità e precisione e quindi è certo che le cose si risolveranno presto e bene.

Detto così può sembrare scontato ma credetemi, non lo è .
Purtroppo, lavorando via email/internet, ci si incontra raramente e non è semplice instaurare una buona fiducia se non ci si è mai visti.
Perciò, quando accade, ed il cliente ritorna anche dopo anni ,principalmente perché "Con Simona si lavora bene, è molto professionale e cordiale", beh... diventa molto gratificante ed anche se il genere non è proprio quel che volevamo, vale davvero la pena collaborare ancora.

Questo mestiere succhia via tantissima energia mentale e perciò, quando si ha la possibilità di lavorare con persone già apprezzate in passato, è bene farlo perché così tutto diventerà un po' più leggero.
Certo non tutti i progetti sono uguali ed i collaboratori delle case editrici cambiano continuamente, perciò anche se l'editore rimane lo stesso,si può trovare un altro grafico o revisore dei testi, ma ,sostanzialmente, se le persone percepiscono affidabilità e professionalità dal nucleo editoriale, ci sono molte probabilità d'avere respiro durante il lavoro.

Detto questo, per ora proseguo con il quarto titolo e poi verso Maggio/Giugno, credo che potrò mostrare qualche tavola completa ed aggiornare il blog con un post dedicato a questi volumi.

Cosa pensi di mettere nel blog?
















I post riguardanti i Celti proseguiranno ancora per Marzo ed Aprile e li sospenderò da Maggio a Settembre scrivendo solo in occasione delle feste celtiche.
Poi vorrei dedicare il mese di Maggio alla pubblicazione del diario di viaggio 2016 (al quale sto ancora lavorando) e a qualche post dal tono vacanziero, così da assaporare insieme l'arrivo dell'estate ,magari sognando qualche nuova meta bretone per il futuro Agosto.
















Infine credo che Giugno e Luglio saranno utilizzati com mesi d'aggiornamento riguardanti il lavoro ,intervallati magari da qualche nuova lettura o spunto BIO.
La consegna finale mi porterà ad Agosto e so già che il caldo e la stanchezza mi stenderanno.











Quindi penso che cercherò respiro progettando un viaggio 2017 e uscendo in bicicletta il più possibile, perciò diciamo che fuggirò dal Mac ogni volta che potrò :D

Ecco, a grandi linee questi sono i programmi.
Spero vi faccia piacere avere un'idea di cosa vi regalerà ancora il blog.
Intanto vi abbraccio e mi raccomando, godetevi l'uscita da sotto le coperte senza affannarvi perché faticare adesso è perfettamente normale e pretendere di fare tutto in una volta sarebbe sciocco.

Io, per andare sul sicuro, continuo a portarmi ovunque lo scialle vichingo super caldo, mega comodo ed extra size, così da apprezzare il clima atlantico che già investe Torino.



















Inoltre, per restare in tema, sfoglio un nuovo libro magico, perché la curiosità di scoprire non si ferma mai e la mia mente è sempre in cerca di cibo, anche se la lingua è straniera :)















A presto e buona primavera !

2 commenti:

  1. Che bel post di aggiornamenti! Io devo recuperare tutti i post sui celti, perché mi richiedono tempo, intanto ho recuperato questo, per rilassarmi cont e in attesa della primavera.
    Stranamente mi sto svegliando spontaneamente prima del solito, ma se penso ai discorsi che facevamo sul letargo, direi che non è affatto strano: ora basta dormire, si esce :)
    Mi spiace per Gwenn, era il criceto? In realtà mi spiace anche per la mano di Mr. Baggins, che male deve fare. Io non sono molto infermiera, quindi il mio stress in questi casi (anzi in casi anche meno gravi) è triplo!
    Capisco anche il tuo non voler ripetere il tuo stile di quattro anni fa, il lavoro è lavoro, certo, però complimenti per lo sforzo, e poi dai, agosto è vicino ;)
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elle :)
      Grazi eper la visita e per il messaggio, mi fa tanto piacere sapere che qualcuno passa di qua .
      A me questa primavera sta pesando molto, forse proprio per il carico invernale che non è stato poco e per lo sprint che la stagione richiede. Però pian piano metto fuori il naso :)
      Anche io al mattino mi sveglio prima del solito e ho già rimesso mano ai fiori sul balcone. Devo pulire e sistemare un po',qualcuno è sopravvissuto all'inverno con tenacia ed ora vedo dei germogli verdi verdi ^^

      Sì, Gwenn era la mia cricetina bianca e ,per quanto fosse piccola, mi manca la sua presenza.
      Mr Baggins ha avuto l'incidente al lavoro poco prima di natale e per come è andata è stato fortunatissimo. Per una fiamma volante è esploso un contenitore d'alcool che aveva in mano e hanno preso fuoco tutti i vestiti ed i guanti da lavoro. Lui ha avuto la prontezza di rotolarsi per terra mentre lo "spegnevano" e se l'è cavata con un'ustione di secondo grado alla mano destra. Ci son volute tre settimane di bendaggi e pulizia per fargli cambiare pelle ma ora sta bene, per fortuna. Quando è arrivato fumava un po' e sapeva di corno bruciato, il primo strato di barba era tutto bruciacchiato.
      Però dai, è andata .
      Quanto al lavoro ,faccio un po' fatica ma son già al giro di boa ;)

      Bacio a te e a presto!
      E stai serena, i Celti resteranno lì per quando vorrai ;)

      Elimina

ciao ! grazie per il tuo commento :)