3 giugno 2015

Elaborazioni di Maggio, di corsa verso l'estate !

Maggio è letteralmente volato e sarà lo stesso per Giugno e Luglio, quindi ,se non aggiorno il blog adesso ,se ne riparlerà a Settembre.
Meglio provvedere :)

Maggio, un mese speso fra la preparazione di nuove tavole per il portfolio ( per la visita dell'agenzia in USA ) ,qualche prova di scolastica e l'inizio del nuovo progetto biblico per l'editore brasiliano.












Detto così sembra niente ma vi assicuro che invece l'impegno è tanto, contando anche che ,oltre al lavoro, c'è la vita di tutti i giorni e che quella di Maggio è stata una delle più faticose.

La primavera, la dichiarazione dei redditi, le tasse, il sonno e l'insonnia hanno contribuito a far correre questo mese ancor più velocemente, accumulando anche una bella dose di stanchezza mentale.
Sì perché in realtà non mi sono mai mossa dal tavolo da disegno ma ho " solo " fatto lavorare il cervello.

Dopo l'incontro con gli editori UK ho iniziato a preparare alcune tavole con un occhio più "commerciale" cercando di digerire e mettere in pratica le varie richieste.
Così sono nate alcune illustrazioni dedicate ad un pubblico molto giovane e studiate a tavolino per quanto riguarda il tratto, la sintesi ed i colori .




















Un paio di queste sono state anche testate in digitale ma poi "bocciate" in favore dell'acrilico tradizionale .






























































So che può sembrare una cosa sbrigativa ma non lo è affatto.
Studiare proporzioni e forme adatte ad un certo tipo di pubblico e poi lavorare con colori molto brillanti è stato per me un esercizio impegnativo.

Siccome il mio portfolio è più legato ai colori classici ed europei e dato che le mie forme nascono dallo studio dell'anatomia realistica , ho vissuto (e ancora vivo perché molto altro bolle in pentola) giorni di intenso stretching ,stilistico ed emotivo, alla ricerca di un risultato nuovo e che fondesse tutto quel che ho imparato fino ad ora.
Lo studio anatomico si è fuso con le caratterizzazioni elaborate dai precedenti corsi di character design e con quella che è la mia emotività personale, ovvero il voler mettere nei disegni anche dell'anima e del sentimento.
Tutto questo restando al passo con i tempi e senza "cadere" nel gusto classico.

Certamente per alcuni tutto ciò verrà semplicemente perché non siamo tutti uguali :)
Io invece ho dovuto lavorarci sopra ,ancora una volta.
E' stato faticoso ma ne sono felice ora perché ,riguardano indietro alcuni precedenti libri, riesco a vedere i passi avanti compiuti negli anni.
Suggerisco a tutti di fare questa cosa dopo un periodo di grande fatica/crisi/evoluzione/cambiamento (chiamatela come più vi piace ^^ ) perché sarà gratificante.

Ora non sto qui a raccontarvi la mia vita personale ma se seguite il blog da alcuni anni sapete che c'è stato un percorso interiore non indifferente e tutto si riflette nel disegno, sempre :)

In questo mese è partita anche l'antologia della nuova Bibbia e lì altro giro di nuove richieste.
Il cliente cercava qualcosa di molto fresco, simpatico e che raccontasse le storie bibliche in maniera meno classica ma senza cadere nel fumetto.
Anche qui il target è basso, 5/8 anni, ed anche qui le mie rotelle hanno dovuto fare un bell'esercizio di  mediazione per cercare un nuovo equilibrio.
Insomma, quando si dice chele cose non vengono per caso e che hanno tutte un loro preciso momento :)

Il cliente ha richiesto due prove a matita ( fortunatamente approvate senza alcuna modifica ! Youpi! ),
























poi ha voluto vedere due test colore (digitale ed acquerello)
















ed infine ,dopo aver optato per la colorazione digitale, il progetto è partito definitivamente.
Saranno 60 illustrazioni in formato A3 ,con possibilità di scelta riguardo al posizionamento del testo e dell'immagine.

Tanto per tornare al discorso del "vedere i passi compiuti negli anni" ,guardate con me e giudicate da soli le evoluzioni avvenute in base alla crescita ed ai tempi "di mercato":
colori del 20112012 -matite del 2015




























































Il piccolo Mosè del 2012 era realizzato ad acrilico, quello di oggi in digitale.
Secondo me si sente la differenza, e non solo in termini di colore.
Quel che l'editore attuale voleva era che io conservassi la tenerezza di quelle immagini ma che ,allo stesso tempo, dessi loro una veste nuova e più fresca e personalmente credo di aver trovato un buon compromesso.
Si tratta pur sempre di lavoro e non è vero che si può fare quo che si vuole ,come tanti mi dicono quando m'incontrano e ci si chiede come va :)

Nel frattempo sono poi stata contattata da un nuovo editore per un progetto di scolastica autunnale ed ho preparato una prova anche per lui, nuovamente in digitale ed approvata senza modifiche :

















In definitiva devo dire che Maggio è stato bello tosto ma ha portato buone cose e buoni inizi .

Come sempre bisogna cercare di tenere alta la positività, anche nella stanchezza.
A volte non è facile e le crisi di sconforto sono più presenti del solito così qui ho fatto il pieno di vitamine, pappa reale, cioccolata e bio coccole, oltre ad una mini sessione di fitness quotidiano per scaricare l'umore :)

Se anche per voi è un periodo impegnativo vi invito a non mollare pensando che dietro ad ogni grande fatica c'è poi un grande risultato e che ogni cosa migliorerà quando la guarderete con occhi meno stanchi.
Spero che vi attendano poi delle belle vacanze ristoratrici !

Noi abbiamo avuto alcuni intoppi poco simpatici ma vogliamo essere positivi e perciò abbiamo prenotato alcune mete bretoni fra piccole isolette che spuntano con la bassa marea :)
La più maestosa ed imponente sarà la normanna Mont Saint Michel dove dormiremo in un granaio che si affaccia sui pascoli verdi pieni di pecorelle dal muso nero.
















Ho deciso che questo sarà il miglior pensiero che accompagnerà il duro lavoro di giugno e luglio e spero di cuore che ne abbiate uno anche voi :)

Un abbraccio a tutti e buona estate !

2 commenti:

  1. A me piacciono le nuove soluzioni grafiche che hai trovato, trovo che i corpi siano più dinamici e le pose più definite e questo non può che donare espressività alla scena. Per il colore digitale: credo che si senta minimamente la differenza, forse tu lo vedi di più perché hai gli originali davanti, ma quello che conta è che il tuo stile si identifichi ancora bene, per cui funziona tutto ;-) ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Clyo :)
      I commenti esterni sono sempre utili, ora più che mai ^^
      Felice che si notino I progressi ma senza discostarsi da quel che si è.
      Bacio grande!

      Elimina

ciao ! grazie per il tuo commento :)