10 giugno 2012

Paris 2012: les pieds par terre, la tête dans l'aire 4

Lunedì- terzo giorno

Il sole del mattino ci sveglia riposate ,pronte per vedere il Museo d'Orsay !





















La giornata è nuovamente limpida e verso le 8 usciamo per la colazione.
I caffè che guardano Notre Dame hanno aperto da poco e l'aria è ancora fresca. Via via la giornata si scalderà parecchio ,anche oggi.

Il traffico è piuttosto intenso, si vede che è lunedì e la gente che lavora si differenzia subito dai turisti ;)
Noi optiamo per una passeggiata di 30 minuti lungo la Senna e per le 9 siamo al museo.































Mezz'ora all'apertura e c'è già un po' di coda, però vivibilissima e civile.
Ecco questa è una delle cose che mi sorprende sempre quando vado all'estero :vedere le file belle ordinate ,nessuno che spinge, che ti si infila davanti...altro che qui, dove litighi per prendere il pane anche se hai il numero.
Scusate la nota.

Come dicevo siamo in coda ma ce la sbrighiamo in fretta leggendo qualcosa riguardo al museo.
L'edificio è una vecchia stazione ferroviaria trasformata in quello che oggi è lo scrigno dei dipinti impressionisti, ovvero il Museo d'Orsay.












































In realtà all'interno ci sono anche sculture, opere della scuola di Barbizon, affiches di Toulouse Lautrec, disegni di Degas ,quadri di Van Gogh e molti altri capolavori.
E' un museo abbastanza piccolo, diciamo che lo si può vedere tutto in una mezza giornata abbondante, entrando all'apertura ed uscendo alle 16 circa ,con una pausa al caffè/ristorante.

Che dire, io me lo sono goduto TUTTO :)
Ho visto da molto vicino i dipinti dei miei pittori preferiti, che meraviglia ^^
Per chi ama la pittura impressionista questo è il posto giusto.
Vedere dal vivo la cattedrale di Rouen dipinta da Monet al cambiare della luce del giorno e del cielo,"sentire" i colori nei ritratti di Van Gogh, ammirare la delicatezza delle pennellate nelle ballerine  di Degas, percepire la gioia dei volti di Renoir e la leggerezza della neve di Pissarro...

Non si può descrivere, lo so, è una sensazione che si può solo vivere e a me ha ricordato il periodo della maturità, quando preparavo l'esame di storia dell'arte e dipingevo copie dei quadri di Van Gogh.
Vederli ora dal vivo è tutta un'altra cosa :)

Durante la visita scambio due parole con un signore francese molto gentile che realizza la copia di un Renoir, cosa non rara nei musei esteri.
Parliamo della sua tavolozza, delle tinte dei colori e della resa di alcune marche piuttosto che altre. Infine mi lascia fotografare i suoi tubetti, mi porterò a casa un utile bagaglio cromatico ;)

Nel museo non si possono scattare foto alle opere, solo all'architettura della stazione ma...
























Davvero non so che dire se non consigliarvi caldamente di andare .
Se amate dipingere uscirete da lì diretti in un negozio di belle arti con la sola voglia di rimettervi ai pennelli :)

Terminata la visita, verso le 16 :30, decidiamo di uscire e goderci un po' di shopping prima del rientro in hotel.















Poi doccia, cena e, dato che non siamo sfinite , lungo giro di un'oretta a piedi fino a Place de la Concorde per qualche foto ;)
La serata è ottima e il sole ci accompagna fino alle 22 quando inizia a calare in un tramonto arancio.

Gruppetti di artisti si radunano sulle rive della Senna e improvvisano un po' di jazz alla luce dei lampioni.
Lunghi battelli illuminati si animano di gente che va a ballare sul fiume .
Noi ripercorriamo la strada fino al Louvre, oltrepassiamo i giardini e siamo a Place de la Concorde, decisamente più vivibile che nel pieno pomeriggio.



















Il sole tramonta sugli Champs Elysees ,ne percorriamo un breve tratto e poi deviamo al Grand Palais.
Una mostra fotografica serale colora il palazzo...

















Adesso sentiamo un po' di stanchezza e non ce la sentiamo di andare fin sotto la Tour Eiffel, ci accontentiamo di vederla dal ponte Alexandre III .





Sono le 23 circa ,ci vorrà un'oretta di cammino per tornare in hotel .
Avremmo potuto prendere la metro ma la serata è così bella e le vie così animate di gente che abbiamo voglia di vivere ancora un po' d'atmosfera ...e di fresco ;)













Verso mezzanotte sprofondiamo nel letto , Parigi di sera è un gioiello e ci complimentiamo con noi stesse per aver deciso di uscire ancora nonostante qualche dubbio.
Domani giornata di shopping!

Nessun commento:

Posta un commento

ciao ! grazie per il tuo commento :)