8 febbraio 2016

Fil Rouge





















Diventare consapevoli di ciò che si è e di cosa si vuole veramente ( fare ed essere nella vita ) è una delle task più difficili da raggiungere , così come anche mantenere il focus su tutta la linea quando si ha la risposta a questo genere di domande.

Però il bello è che la cosa è fattibile e dopo, nonostante le fatiche (poiché ce ne sono moltissime ,interiori ed esteriori), si inizia a vivere meglio e si guardano i giorni passati come una quotidiana semina piuttosto che come una fila di punti interrogativi.
Senza contare l'aumento della serenità ed i maggiori sorrisi con cui si guarda la vita.

A volte, il porsi degli obiettivi ed il percorrere la strada fino al loro raggiungimento, è talmente faticoso che pare meglio rimanere dove si è senza cambiare nulla, senza muovere un dito.
Però non serve a molto e fa sì che quel che non ci piace ristagni lì dove si trova continuando a bagnarci i piedi fino a rovinare la pelle ed oltre.
Fino ad arrivare al cuore , a renderci costantemente tristi ,insoddisfatti ,impauriti e ciechi.
Sì perché l'ansia e l'insoddisfazione tendono a nascondere anche ciò che di bello c'è realmente, non fosse altro che lo svegliarsi ogni giorno in una casa calda e con qualcosa da mangiare.

Perciò forse non sarebbe meglio porsi delle domande e tirare fuori i piedi dall'umidità ?
Non sarebbe forse più utile prendere coraggio e faticare per costruire qualcosa invece di lasciarsi frenare dalle paure del cosa potrebbe andare male ?


Io credo sia meglio tirarsi su le maniche ,scegliere un obiettivo e di agire in funzione di quello senza curarsi troppo dei timori e delle costrizioni mentali che spingono a pensare di non potercela fare .

E non serve sognare di voler costruire la Muraglia Cinese, si può iniziare anche da qualcosa di molto piccolo, un minimo cambiamento volto al raggiungimento di qualcosa che amiamo e vorremmo raggiungere.
L'importante è imporsi la disciplina della costanza e mantenere vivo l'amore verso l'obiettivo, giorno per giorno.

Si possono avere veramente tante soddisfazioni se si procede in questo senso e ,pian piano, si diventa anche più felici. Felici di se stessi prima di tutto.

Personalmente ,quel che amo fare, oltre ad illustrare, è trasmettere alle persone la passione ,per la creatività e per la vita stessa.
Non mi ritengo un'insegnante ,poiché imparo ogni giorno a mia volta , ma sento di amare questo percorso di condivisione e perciò ho deciso d'intraprenderlo e di percorrerlo ,pur con tutte le fatiche e le critiche del caso e che possono venire dall'esterno.

Amo condividere il mestiere e l'esperienza affinché ciò si traduca in una vita creativa e positiva. Questa è la mia filosofia personale ed è il fil rouge che lega tutto ciò che riempie questo blog.

Ci tenevo a scrivere queste righe e spero fortemente che arrivino a chi legge.
Spero servano da incoraggiamento positivo oltre che da ringraziamento a chi sceglie me come sostegno per il breve tratto che lo separa dal vedere chiaramente tutta la sua luce interiore e dal camminare da solo.
Perché è così che va ,prima ci si appoggia un po' e poi ,capito il segreto ,si prosegue da soli.

Grazie a tutti e serena settimana :)


6 commenti:

  1. E se lavori duro da due anni ma ancora hai i piedi nell'acqua e senti che non ne uscirai mai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dani , finalmente vedo questo tuo commento!
      Io direi che dovresti rivedere la tua frase ,spezzarla in due e:
      1-complimentarti perché " lavori duro da due anni" e questo non è affatto poco. Se già lavori sulla cosa vuol dire che ne sei consapevole e che ,con il tempo ,riuscirai a vedere sempre più nel dettaglio cosa ti affanna/frena/rende infelice.
      2-smettere di far risuonare nella tua mente il "senti che non ne uscirai mai" perché è un'idea errata di cui la testa vuole convincerti. Concentrati sui progressi, sui piccoli passi e sulle positività e lascia perdere questa riflessione negativa. che ti mette un freno a livello inconscio.

      A volte ci vanno anni ed anni per risolvere cose sedimentate da tanto ed il primo modo per iniziare a ritrovare equilibrio è un atteggiamento fiducioso verso se stessi. Ripetiti a voce alta che tutto andrà bene e che si risolverà perché la vita,se la guardi con fiducia, ti mostra sempre una via.
      Inoltre sai una cosa bella ? Dentro di te c'è già tutto quel che ti serve per percorrere quella strada .Devi solo zittire l'ansia per poter vedere le tue capacità. Infine credi che riuscirai, per te ,per i tuoi bambini e per chi ti ama. Non ti manca nulla Dani, hai anche tanto amore intorno <3

      Elimina
  2. Non so come ringraziarti per le tue care care parole:) Me lo stampo e me lo appendo:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego, di nulla :)
      Ecco sì, stampati un reminder del "succo" e sii più positiva. Hai davvero molto di che essere grata e che va nel verso giusto. Molto del resto(che sappiamo io e te) è solo un timore nella tua testa .Lascialo andare e vivi serena ogni cosa che arriva, se hai questo spirito allora la risolverai.

      Elimina

ciao ! grazie per il tuo commento :)