4 aprile 2014

La serenità ed altri racconti















Da un po' di tempo ho in mente questo post ed oggi voglio condividerlo con voi :)
Prima di aggiornare il blog con le ultime tavole/studi/esperimenti mi piacerebbe scrivere due righe sulla serenità.
Ultimamente molti amici mi mandano email e messaggi in cui domandano quale sia il segreto della mia positività e come sia possibile "essere così" .
Forse sarà deludente ma non esiste una formula magica che ZAC! trasforma tutto in bello, rosa, magnifico, giusto e quel che mi sento di dirvi è che :
tutto dipende da voi, da come vi ponete nei confronti del mondo e dall'impatto che permettete alle situazioni di avere su voi stessi.




















A tutti capitano cose belle e brutte, tutti hanno comunemente problemi ,ogni giorno, piccoli o grandi.
Tutti viviamo su questa Terra e tutti ci scontriamo con la vita ,che non è quasi mai come la vorremmo.
Il punto però sta nel come ciascuno prende queste cose.
In sostanza ,per vivere meglio ,bisogna educare la mente alla giusta ricezione degli eventi .

Un proverbio cinese (quante ne sanno gli orientali!) dice che quando c'è un problema bisogna indagare sulle sue possibili soluzioni e ,se queste non ci sono, si deve cercare di conviverci al meglio.
Certamente a parole è chiaro ma poi ,ad ora di sentimenti, emozioni e via dicendo, la faccenda si complica MA tenete a mente che nessuno vi dice di non provare rabbia, tristezza, frustrazione etc etc.
Vi si chiede solo di fare un passo indietro e guardare la cosa da fuori, per analizzarla per quel che è, come se non riguardasse voi direttamente.
Non è facile ma è fattibile.
E più si educa la mente a questo ,più ci si riesce.

E' un esercizio che ,insieme a quello di imparare a "prendere la vita come viene ogni giorno", aiuta a vivere meglio, a raggiungere la serenità .
















A me non piace usare il termine felicità perchè è passeggera ,mentre la serenità ,una volta raggiunta, vi accompagnerà sempre, anche nei momenti difficili.
Chi ha un animo sereno affronta meglio ogni difficoltà poichè tende ad essere riflessivo e a non farsi travolgere dalle emozioni, soprattutto negative !
E qui torniamo all'inizio poichè la serenità viene dalla positività che viene appunto dalla vostra visione della vita.
Sta a voi guardare la pioggia dalla finestra e dire :
uff, che giornata del cavolo, nn si può uscire OPPURE ok, piove, ottima ragione per usare quei bellissimi stivali da pioggia che dormono nella scarpiera.
Capite cosa intendo ? :)

Per esperienza personale vi dico che è un percorso lungo ,che ci vuole tanto lavoro su se stessi e tanta dedizione e volontà, non è un qualcosa che si fa in un giorno.
Ma in un giorno si può decidere di COMINCIARE ed è già un passo importante :)
Dopo percorsi lunghi e tortuosi la mente matura una serie di processi per cui VUOLE modificare la propria visione della vita e lì si può fare il salto verso la positività.
Ve lo assicuro, è così.
Arriva un momento in cui la sofferenza è così forte da mettervi al muro e spingervi a prendere in mano la vostra vita e DECIDERE che VOLETE essere positivi.
Certo sarebbe bello se quel muro non fosse troppo duro e mi auguro che per voi sia un muretto ;)

Ci sono molti piccoli modi quotidiani per aiutarsi nel cammino e ve li elenco in questa foto presa dal web :
















ma metto in cima a tutti il mio preferito che recita:
"fai qualcosa che ti rende felice"

Siccome la sua ovvietà e semplicità potrebbero trarre in inganno vi racconto un aneddoto su cui riflettere.
A me piace la musica francese.
L'ascoltarla mi porta piacere alle orecchie certamente ma anche al cuore e me ne sono resa conto una sera ,stanca dopo una giornata intensa.
Siccome dovevo preparare la cena mi sono trascinata in cucina e ho acceso la radio. Mentre rigiravo le padelle mi sono accorta di atteggiarmi come Ratatouille .Cantavo proprio. Mentre ribolliva la cena ed ero in tuta e pantofole avvolta dall'umidità dei fornelli cantavo a voce alta le parole di una canzone francese.
Lì mi sono fermata ed ho capito che quella cosa mi rendeva felice, davvero, nel cuore.

Ora vedete, non è proprio semplice, bisogna realmente RENDERSI CONTO di cosa ci rende effettivamente felici per poi metterlo in atto ancora ed ancora .
Però ,se si vuole realmente contrastare la negatività e ci si impegna a farlo ogni giorno, è possibile .
Provate :)

Ora vi saluto e vi auguro una splendida giornata piena di positività,



2 commenti:

  1. Ti seguo da poco, ma ti ringrazio per queste parole.
    Non si tengono mai abbastanza a mente certe piccole cose che fanno la differenze e, siccome le coincidenze non esistono, mi sono imbattuta nel tuo post proprio mentre dicevo a me stessa di smetterla di rimuginare su una persona che mi ha fatta innervosire. :)

    Grazie ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie per il commento! Sono felice che tu abbia trovato nel mio post uno spunto positivo :) E benvenuta sul mio blog!

      Elimina

ciao ! grazie per il tuo commento :)