27 settembre 2013

Aout 2013-Cotes d'Armor et Finistère: la Bretagne sauvage

Ovvero le nostre vacanze estive 2013 tra scogliere d'erica, coste di granito rosa, boschi verdie spiaggia di perla. Tanto vento e sole inaspettato che brucia il naso :) 
La costa nord della Bretagna è un'oasi piena di tranquillità e meraviglie della natura. 
Il posto giusto in cui rimettersi in pace con la propria anima. 
Consigliatissimo se amate il mare ma non sopportate il caldo afoso. 
Potete anche veder scendere e salire la marea in pochi minuti e raggiungere a piedi le isole vicine. 
Insomma uno spettacolo ♥

Ecco, questo è l'intro superbreve che sostituisce il mio solito diario di viaggio dettagliato :)

Principalmente per mancanza di tempo ,e per millemila impegni che già si accavallano ,non posso dedicare il tempo che vorrei a raccontarvi queste MERAVIGLIOSE vacanze.
Però non è un male poichè è tutto perfettamente riassunto nelle mie parole iniziali.
Queste vacanze sono state ottime ,ci hanno regalato tanto sole e la vista di posti incantevoli e senza tempo.
Inoltre, personalmente parlando, sono state il momento cruciale in cui l'equilibrio si è finalmente assestato ed io ho trovato la VERA ripartenza che cercavo.

Recentemente ho letto che Settembre è il nuovo Gennaio e devo ammettere che per me questo mese è stato esattamente così.

L'anno precedente, ricco di soddisfazioni lavorative, è stato molto impegnativo anche sotto il profilo umano. Per riassumere potrei dire che ho preso la mia vita, l'ho smontata in tanti pezzettini e li ho analizzati tutti imparando ,scoprendo e capendo cose profonde che trascinavo da anni e che avevano finito con il logorarmi dentro, pesantemente ,anche a livello fisico.
Nel farlo ho riscoperto me stessa. 
Ho ripreso a studiare ripartendo dalle basi, quasi a voler rispolverare e rinnovare anche la mia creatività. Prima solo disegno, poi anche colore e nel mentre quel che ero .
Tutto ha subito lo stesso trattamento.
Persino la casa ne ha risentito,felicemente direi ^^
Ed in tutto ciò le vacanze, che nemmeno dovevano esserci e che invece sono state il punto di convergenza di ogni cosa. La decisione dell'ultimo momento ,presa quasi inconsciamente, dall'anima per se stessa.
E quindi certamente capite, se mi seguite da sempre, che non poteva esserci altro posto per ricominciare se non la Bretagna. E nello specifico la Bretagna più naturale, la costa ed i piccoli paesini con le chiesette sperdute.
Riguardando indietro ora posso dire che ogni cosa ha avuto una sua ragione precisa e che sono molto felice d'aver compreso realmente il significato di una frase di Osho che recita :
"bisognerebbe smettere di lamentarsi di quel che ( secondo noi negativamente ) ci sta accadendo e bisognerebbe invece chiedersi cosa posso imparare da questa situazione".

Per questo Settembre è il mio nuovo Gennaio, il mio Compleanno ,il migliore di tutti fino ad ora :) 


Mi piacerebbe molto poter trasmettere a tutti il positivo concetto di comprensione ed accettazione, al fine di trovare una propria serenità interiore, ma so che non è semplice.

Però vorrei che faceste uno sforzo per crederci . 
Vorrei che credeste fermamente che il pensiero positivo, la meditazione, lo yoga ed il cambio di prospettiva nei confronti delle cose possono aiutarvi a superare momenti che paiono davvero neri.
Spesso nella vita si cerca aiuto negli altri ma la realtà è che noi stessi siamo il nostro principale aiuto poiché sappiamo sempre cosa è meglio per noi. Anche quando crediamo che non sia così, in realtà la "pancia" lo sa ma il cervello rifiuta di ascoltare.
Ci va solo del tempo per arrivare a vedere le cose con chiarezza ma è possibile.
Io sono disponibile a condividere con voi suggerimenti in privato se lo desiderate :)

Ora vi lascio alle foto del viaggio .

Le modalità sono sempre le stesse dei viaggi precedenti . Giusto qualche accorgimento in più che ci ha fatto risparmiare denaro sfruttando quel che offre l'organizzazione francese e che si impara solo viaggiando ;)
Come sempre, viaggiare e muoversi apre la mente, in molti modi diversi.
Fatelo ogni volta che potete, ne gioverà ogni cellula del vostro corpo.

Ah, scordavo! ecco l'itinerario percorso questa volta :
partendo da un pizzico di Cotes d'Armor via lungo il Finistère e poi giù fino a Brest !





















Come sempre ,per raggiungere la Bretagna, attraversiamo la Borgogna ,calda, assolata e con un cielo dei più tersi.
Bourges ! giusto per una tappa :)























Arrivati in Bretagna il nostro giro inizia dalla bellissima baia di Paimpol ,con l'Abbaye de Beauport immersa nella quiete.














Da qui parte uno dei cammini che porta a Santiago !
il cielo è uno spettacolo d'azzurro e di nuvoloni bianchi che corrono nel vento.
Intorno solo verde e "suoni" di gabbiani.























La luce del sole fa brillare i colori ed il vento è il solo padrone ^^














Il mio amore per la Bretagna, per il suo clima e per la sua personalità forte ,che un poco mi somiglia, è ormai cosa risaputa e quindi non mi dilungo oltre.
Vi dico solo che la pace dei luoghi visitati questa volta è davvero magica e vale ogni chilometro percorso.
Già solo camminare fra i sassi lungo la baia in secca è molto rilassante.




















Pian piano ci spostiamo lungo la Route Cotière :)
Uno scorcio della spiaggia di Saint Quay portrieux con bagnasciuga lunghissimo e profondo.









L'acqua arriva alle caviglie per diversi metri, poi sprofonda all'improvviso e lì c'è il bagnino, a sorvegliare i vostri tuffi :)
Ricordo che la spiaggia è totalmente libera e gratuita ! e ,nemmeno a dirlo, pulitissima.















Andiamo poi aTrégastel plage dove dieci minuti di pioggia leggera fanno vibrare ancor più i colori!




















C'è la piscina comunale scavata fra le rocce e si nuota direttamente nell'acqua di mare :)


Inoltre c'è anche l'acquario, sempre ricavato fra le rocce. 
Dev'essere bellissimo ma il nostro poco tempo ce lo nega.



























Castel Meur ,a Plougrescant, ci mostra le sue bellissime scogliere a picco sul mare e la casa dei doganieri.
La marea sale e scende sotto i nostri occhi ed il bacino di fronte alla casa si asciuga nel giro di un'ora ,spettacolo da non perdere!


















Un po' di orgoglio bretone lungo la strada :) nomi doppi, francese e bretone appunto!

Ci spostiamo lungo la Cote de Granit Rose ,verso il sito di Ploumanac'h per vedere il faro e la scogliera .
Come spesso accade quest'anno ,partiamo dai paesi dell'entroterra, piuttosto piovosi e con cielo coperto, per raggiungere la costa , al contrario assolata e caldissima.


La costa sarebbe da vedere al tramonto,per godere della luce del sole che illumina la costa quasi magicamente. 
Noi purtroppo ci passiamo di giorno ma poco male...

















...ci godiamo un pizzico di spiaggia libera ma attrezzata e gratuita!















Ancora un po' di orgoglio :) la tenda 2", in serie limitata, con bandiera bretone!
Acquistabile solamente in Bretagna, appena ci si sposta non la si trova più ^^















A Carantec invece ci attende l'ile Callot !
Lì la marea sale e scende in pochissimo tempo, affiorano sabbia e strada e allora via! a piedi verso le isole vicine.
Occhio agli orari (aggiornati mensilmente) o rischiate di rimanere sugli isolotti fino alla marea successiva ;)











La spiaggia pare di finissima sabbia dorata ed il vento mitiga il sole delle 13:30 che nemmeno ci accorgiamo di prendere :)





















E poi ancora Roscoff  !
Coperta e minacciosa al mattino, si rivela invece splendida e assolata nel pomeriggio.
Il centro storico è un gioiellino...























...e una meraviglia il giardino esotico ! 
Temperatura e sole dei Caraibi ^^






La spiaggia è bianchissima e fine come borotalco. 
Il giardino esotico è un'oasi di piante tropicali a cielo aperto. Non mancatelo e non scordate un cappellino per la testa, il sole è veramente forte !

Ci spostiamo ancora, lungo la Cote des Sables et des Légends ,per un po' di ritorno al passato nella zona di Plouescat e Kerlouan .

















Il piccolo villaggio di Meneham, la spiaggia bianca ed i suoi sassi levigati dal mare e dal vento ci accolgono per un pic nic ed una giornata di sole.






La Presqu'ile de Crozon  è ormai vicina.

Poco prima però sostiamo per vedere il faro di Saint Mathieu ed alcuni paesi vicini,anche se la mattina è decisamente piovosa!


Il giorno successivo il tempo è nuovamente splendido.
Cap de la Chevre e la Pointe de Penn- Hir sono immancabili meraviglie di mare blu e tappeti d'erica ed edera a perdita d'occhio.

Scogliere mozzafiato e vertiginosi picchi dove perdere lo sguardo ed abbandonare l'anima :)




Anche Camaret sur Mer sarebbe da vedere!

Noi siamo solo di passaggio ma vi consiglio di fermarvi se potete poichè le spiagge sono favolose ed ottime per fare il bagno.

Ci spostiamo ancora, sui Monts d'Arrée, dove c'è un piccolo paesino : Brasparts.
L'ho cercato con il lanternino poiché "sentivo" di doverci andare ;)

Lì, persa nel nulla, su un'alta piana battuta dal vento ,dorme la Chapelle Saint Michel,una chiesetta abbandonata ma molto suggestiva.
La si raggiunge in auto per un tratto, su per la montagna. Poi si va esclusivamente a piedi.
Si sale,si sale e si sale ancora. 
Scalini in legno si arrampicano verso il cielo ed il respiro si fa corto.
Infine si giunge .
Prendete un bel respiro e godetevi il panorama a 360 gradi dove far volare lo sguardo finchè vi è possibile ^^

Il nostro giro è quasi terminato ,tagliamo verso l'interno diretti a l'Abbaye de Bon Repos  sul lago di Guerledan.
Altro posto senza tempo ,salvato e ristrutturato (per quanto possibile).




Il resto del viaggio è rientro a casa ,nuovamente attraverso la Borgogna assolatissima ed afosa .
Facciamo una tappa doppia per vedere il Castello di Ratilly a Treigny e la città di Beaune.
Entrambi bellissimi esempi di architettura e paesaggio della regione.
Campi e vigneti a perdita d'occhio ! 
Il castello ospita un piccolo amico in "degenza" :) Un gattino con la zampa ferita ha deciso di sostare lì per alcuni giorni,per la gioia dei proprietari e dei visitatori ^^ 

















Ormai siamo di rientro, anche se un guasto alla macchina ci blocca ancora qualche giorno al confine svizzero . Fortunatamente risolviamo senza incidenti,solo una grossa uscita di denaro assolutamente imprevista.
Cose che capitano se si viaggia ;) Siate vigili e preparati !

Ed ora, come dicono i bretoni, : KENAVO e al prossimo giro !
:)



2 commenti:

ciao ! grazie per il tuo commento :)