6 maggio 2016

Bio Capelli, una coccola alla polvere d'amla

Questo mese festeggio due anni di bio capelli, una vera vittoria ed un passo dal quale non tornerei mai indietro perché i risultati ci sono, eccome !

Non fosse altro che il veder nuovamente i capelli crescere dopo anni in cui parevano bloccati :)

Inoltre sono molto più lucidi di prima ,senza doppie punte e restano puliti per ben 5 giorni.
Insomma, un gran bel traguardo pensando alla vita frenetica cui sono sottoposti.


















Così, dopo il lungo post dedicato all'argomento " bio capelli sani semplicemente "(qui), ho pensato di scriverne un altro ma decisamente più riassuntivo per chi, come me, è sempre di corsa e non può dedicare tantissimo tempo ai vari rimedi.
Ovviamente la cosa migliore è seguire tutti i passi elencati nel primo post e sfruttare tutto quel che si può per curare i capelli ma, una volta fatto il bio passo, si può anche creare un nuovo equilibrio "di mantenimento settimanale ", meno impegnativo ma sempre molto efficace, come quello che seguo io ora.

Avendo guadagnato due giorni di pulizia ,più uno o due di "pazienza" grazie allo shampoo secco quando possibile, posso lavare i capelli anche solo una volta a settimana, soprattutto d'inverno e se non sudo particolarmente.
Così ,soprattutto quando ho meno tempo per le varie bio cure ,dedico quel giorno ad una maschera/impacco pre shampoo ,differente di volta in volta.
Ogni tanto uso l'henné neutro con il miele e lo yogurt oppure un bio balsamo all'aloe e semi di lino ma la cosa che in assoluto preferisco, per risultato, è l'amla.



La polvere d'amla ,come altri impacchi, può essere tenuta in posa da 30 min fino a qualche ora ed ha moltissimi pregi.
Tanto per citarne alcuni, essa rinforza, lucida, nutre e possiede anche un effetto pulente ed antibatterico, soprattutto se usata come shampoo insieme allo shikakai.

Secondo me, però, il risultato migliore si ottiene tramite la maschera pre shampoo aggiungendo miele ed olio di cocco. Difatti, essendo una polvere ,il miele ne attenua l'effetto disseccante funzionando da balsamo naturale per i capelli ,mentre l'olio di cocco ne potenzia le qualità lucidanti ed elasticizzanti.

Questa maschera è davvero uno dei migliori regali che possiate fare ai vostri capelli, una sorta di booster naturale meraviglioso per cui potreste addirittura evitare l'uso dello shampoo.

Difatti, se non fosse per l'uso dell'olio, potreste mescolarla pura allo shikakai ed acqua a 40 gradi, fare l'impacco per 30 minuti e poi tranquillamente sciacquare la testa (strofinando leggermente con i polpastrelli senza usare altri prodotti) facendo agire l'amla da semplice shampoo poiché, come già dicevo, è una di quelle erbe con effetto lavante, seppure leggero.

Se invece vi interessa usare l'amla in quanto maschera/impacco come faccio io vi lascio la ricetta poco sotto.
Ricordate solo che lo shikakai rimuove bene l'olio degli impacchi ma ,personalmente, trovo che l'amla non faccia lo stesso e quindi, a maschera sciacquata, uso sempre una nocciolina di shampoo allungato ,giusto per ripulire la cute da eventuali depositi di olio.

Faccio un breve cenno riguardo l'olio solo per dirvi che quello di cocco funziona molto bene ma potete scegliere quello che preferite, dal jojoba (leggerissimo) fino a quello d'oliva (più pesante da lavare via).
Per l'olio potete affidarvi al sito AromaZone che propone delle comode "dosettes" da 10 ml grazie alle quali provare oli (e burri) differenti




















ed ora anche delle confezioni di polveri da 15 grammi, comode per qualche prova prima dell'acquisto di grandi confezioni da 250 gr.

Le polveri ayurvediche , a meno che non abbiate qualche allergia particolare, non danno problemi ,funzionano molto bene sui capelli e sono tra i migliori rimedi naturali per sentirsi delle moderne Raperonzole .
Leggete le proprietà di ciascuna e poi scegliete la migliore per voi o la più adatta al momento.
Non tutte colorano ed alcune lavano benissimo, oltre a dare tono ai capelli.
L'unico difetto è che seccano ma ciò è rimediabile tramite l'aggiunta di miele o yogurt.

Più avanti, se varò tempo, scriverò un breve post sullo shampoo bio e parlerò anche delle polveri per chi ha i capelli chiari perciò, se siete interessati, iscrivetevi alla newsletter per non perdere nessuna info :)


Ed ora ecco la ricetta maschera pre shampoo :
3/4 cucchiai di amla
3 cucchiai di miele
5ml (mezza dosette) di olio di cocco
idrolato di fiori (quel che preferite a seconda dei vostri capelli)

(Attenzione, la polvere d'amla è sottilissima e altamente volatile perciò chiudete la finestra e muovetela delicatamente tenendo il viso distante o il naso riparato.
Sul serio, è una di quelle polveri fini come il talco e punge terribilmente la gola se la si respira.)

Mescolate tutto in una ciotola fino ad ottenere una crema consistente come lo yogurt e poi ,con un paio di guanti perché l'amla colora leggermente di scuro, stendetela sui capelli pettinati in precedenza.
Avvolgete con una cuffia da doccia e coprite con un telo di micorfibra, possibilmente a triangolo e con bottone così da poterlo fissare bene dietro la nuca.
Tenete su da 30 min a 2 ore e poi sciacquate molto bene con acqua tiepida.
Sciacquate veramente tanto e bene tutta la polvere, finché l'acqua non rimane pulita, e poi fate lo shampoo normalmente (possibilmente bio, ovvio).
Non eccedete nell'uso dello shampoo e diluitelo bene.
Poi sciacquate ed asciugate come sempre.

Riguardo l'asciugatura ,sarebbe sempre meglio lasciare che sia naturale e senza phon perché personalmente ,così facendo, ho notato un netto miglioramento delle punte.

Per non seccarle e stressarle durante l'asciugatura naturale, specialmente se avete i capelli tremendamente fini e delicati come me, condivido un sistema che ho inventato perché potrebbe tornarvi utile ,soprattutto se volete lisciare i capelli senza piastra .

Dopo aver lavato i capelli ed avvolto la testa a turbante nell'asciugamano per 15 minuti ,li pettino con un pettine a denti larghi e li sistemo dietro la nuca con un paio di forcine, così da risultare ordinata.
Poi avvolgo ben strette le lunghezze con un telo di lino e fisso tutto con due elastici.
In pratica faccio una coda avvolta così rimango più sistemata e non sembro la nonna di Cappuccetto Rosso con la cuffietta in testa :)




















L'idea mi è venuta leggendo la tecnica orientale del Kardoune che consiste nell'avvolgere i capelli in una lunghissima e sottile striscia di stoffa simile a lacci per le scarpe.
La mia "personale evoluzione" è nata dalla necessità di praticità e dalla mancanza di tempo ma devo dire che funziona comunque molto bene poiché permette ai capelli di perdere la loro umidità nelle punte in maniera più regolare e senza farle seccare troppo presto rispetto al resto.

In sostanza le protegge e ,se stringete molto bene la coda, tende a stirare le lunghezze rendendole lisce senza phon.




















Se preferite comprare su territorio italiano, potete trovare l'amla ed altre polveri anche sul sito BioVeganShop che le propone semplici oppure già mescolate nella linea Khadì.
Io mi trovo molto bene ed avendo provato anche diversi olii o mix devo dire che il risultato è sempre stato favoloso.

Provate l'amla e poi ,se vi va, fatemi sapere la vostra opinione :)
Ricordate comunque che ,per avere dei bei capelli, la prima vera cosa da fare è bere tanta acqua e mangiare frutta e verdura.
Paiono "cose da nonne" ma sono assolutamente vere perché i capelli, come le unghie, risentono moltissimo dell'alimentazione.

Infine, una volta che avrete scoperto i vostri veri capelli grazie al bio, amateli per quel che sono e curateli senza stress.
Non pretendete le chiome di Hollywood ,poiché il più delle volte sono siliconate, ed accettate i capelli per la loro natura spessa o fine.
Un capello sano si vede in entrambi i casi e non è necessario forzarne la struttura per sentirsi belle.




















Come molto altro, curarsi e poi accettarsi per ciò che si è, è il modo migliore per far splendere la propria luce interiore.

Un abbraccio e buon bio !

2 commenti:

  1. Oltre a illustrazione e teoria del colore, sei anche competente in cura naturale dei capelli... Che dire, sono molto contenta di seguire il tuo blog!

    Complimenti per i tuoi risultati da un'altra Simona, illustratrice, appassionata di colori e portatrice di capelli sottilissimi. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, grazie mille e benvenuta! Mi fa sorridere il fatto di scoprire un'omonima di nome e capelli e per di più illustratrice ed amante dei colori :)
      Verrò a vedere il tuo blog ed I tuoi lavori !
      Abbraccio :)

      Elimina

ciao ! grazie per il tuo commento :)