6 marzo 2012

illustratore al lavoro : deadlines- conoscerle ed affrontarle :)

Ogni tanto ricevo email da aspiranti illustratori  che fanno domande sul mio lavoro e così ,tempo permettendo e di tanto in tanto, colgo l'occasione per rispondere anche qui sul blog prendendo spunto dai "momenti lavorativi" che vivo personalmente.
Questa volta ho l'occasione di parlare di "deadlines" ovvero tempi di consegna /scadenze.

Giorni fa, pur avendo una montagna di tavole da colorare ho riposato forzatamente perchè la spalla destra ed il collo gridavano vendetta per le tante ore passate al tavolo da disegno. Quindi dovevo assolutamente riposare il braccio.
Se state pensando " e cosa ha a che fare qst con le deadlines ? " ve lo spiego subito :
deadlines multiple e piuttosto strette,come generalmente sono quelle editoriali, significano tanto lavoro e ciò equivale a tante ore nella stessa posizione per cui collo ,schiena ,spalle e polsi si infiammano.
Aspiranti illustratori avvisati : ecco un'altra nota dolente di questo lavoro :)

Io sono quasi a metà strada, quasi 4 libri completi, a fine marzo dovranno essere 5.
So che può sembrare poco detto così ma vi assicuro che non lo è.
Per darvi un'idea faccio un salto indietro :
-tra ottobre ,novembre e fine dicembre ho realizzato le matite di 7 libri, le ho corrette e ne ho preparato e colorato le copertine.
-tra gennaio e fine marzo consegnerò 5 libri colorati e corretti, poichè le revisioni ci sono ANCHE sul colore.Il resto delle consegne (altri 5 volumi) è sparpagliato tra aprile -luglio e ottobre.
Ma torniamo alle deadlines in generale.

Gli editori richiedono quasi sempre revisioni delle matite prima e dopo il colore , quindi tenetelo a mente quando siete alla firma del contratto e state calcolando se starete nei tempi di consegna richiesti.

Per facilitarsi sarebbe bene cercare di capire PRIMA quanto tempo ci mettete in media a realizzare questo processo:
- tempo di realizzazione di una tavola a matita + tempo di revisione della stessa(prima e dopo) ed infine tempo del colore. Moltiplicate tutto ciò per il totale delle tavole del progetto ed infine aggiungete qualche giorno per eventuali problemi (malattia o normali interferenze della vita). 
Così potrete stimare a grandi linee se una deadline fa per voi oppure no.

Ricordate che le deadlines si possono contrattare e non per questo un editore ha il diritto di mangiarvi  o di rispondervi male !
(Se lo fa toglietevi ogni dubbio e lasciatelo perdere)
Quando "contrattate" cercate di essere educati nelle vostre richieste ma anche fermi e decisi, così risulterete professionali . Se un editore vuole la vostra mano (artistica ovviamente !) scenderà a patti con voi in qualche modo.
Si cederà un po' da entrambe le parti e si lavorerà serenamente.

Se poi proprio non si riesce a rosicchiare nemmeno un giorno (poichè accade anche questo a volte) allora prendetevi un'ora prima di rispondere all'editore.
E' un vostro diritto.
Fatevi un the e riflettete al meglio sul vostro possibile "piano d'azione".
Chiedetevi se siete in grado di lavorare giorno e notte senza abbassare la vostra qualità .Pensate se ne vale la pena (sono dei bei soldini? è una pubblicazione alla quale tengo molto? mi porterà vantaggi lavorativi futuri e buona pubblicità? voglio con tutto il cuore realizzare questo libro?)
Infine decidete .
Se accettate fate comunque capire che sì, ce la metterete tutta perchè siete volenterosi MA non fate gli zerbini !
Testa alta sempre, educazione e diplomazia aiutano a sentirsi bene con se stessi.
Siete un illustratore ed il vostro lavoro vale come tutti gli altri, non meno.
Ovviamente queste riflessioni vogliono essere solo esperienza e consigli, nulla di più :)
Non pretendo di sapere tutto :)

Vi ho detto del mio riposo forzato e qui potete capire l'utilità dei "giorni in più " da calcolare.
Facendo questo ragionamento e ben conoscendo la mole di lavoro che mi si prospettava ad ottobre (10 libri) ho cercato di salvaguardare un minimo la mia salute e la mia professionalità.
E' una cosa personale, non mi piace promettere la luna e poi dover ritardare.
Preferisco essere realistica pensando che sono un essere umano e che il sabato e la domenica mi sono necessari a sopravvivere ,soprattutto sulle lunghe distanze. 

Tutto ciò comunque non ha cambiato la sostanza : il lavoro che sto affrontando è cmq troppo in troppo poco tempo, avrei dovuto chiedere di più.
Traete voi le vostre riflessioni e calcolate i vostri tempi :)

Io vi lascio con qualche dettaglio dai primi 4 titoli completi e mi rituffo nel lavoro!
Se per caso ve lo chiedeste, sì , sono stanca, moooooolto stanca e pure un po' stressata. Troppa pressione in poco tempo. Pazienza, tutto ha un prezzo.
Sapete che c'è di bello ? che ho iniziato a pensare alle vacanze luuuuuunghe che farò questa estate ;)
ciao!



Un bacio!

9 commenti:

  1. C'est illustrations sont vraiment très belles!!!
    J'aime énormement ^^
    J'imagine la charge de travail que tu dois avoir en ce moment!
    Tous ces livres en si peu de temps...
    Je comprends que tu puisses ressentir du stress et de la fatigue.
    Tu as raison de pensée aux vacanses, c'est une bonne motvation.
    Allonger au soleil, une boisson fraiche dans les mains, le son des cigales, lol.
    Tu pourras enfin te reposer.
    Je hâte d'être en été moi aussi!
    En attendant fais attention à ne pas abimer ta santé :)
    Bises

    RispondiElimina
  2. merci beaucoup Constance !
    je suis heureuse de te sentir et je espère que tout va bien.
    J'ai encore 4 livres à faire avant l'été mais il arrive le printemps et on travaille mieux avec les belles journées :)
    bises a toi!
    ps: peut-être je ferai un livre de Noel avec LImonade ed. , tu la connais ?
    ciao !

    RispondiElimina
  3. è molto utile e necessario sapere che ci sono anche i lati faticosi e duri di questa professione aritistica...grazie per questo post Tissi e complimenti per tutti i tuoi meravilgiosi lavori!!!

    RispondiElimina
  4. ciao Cri :) grazie a te per la tua presenza qui , ti leggo sempre la sera, anche se il tempo è poco. Un bacino!

    RispondiElimina
  5. Un gran bel post e un gran bel lavoro! Brava!
    Magari ci si becca a Bologna per un caffè :) io ci sarò (salvo imprevisti) i primi due giorni ;)

    Un abbraccio

    Ila

    RispondiElimina
  6. grazie Ila :) purtroppo niente fiera questa volta, ho decisamente troppo lavoro. Oggi ho firmato un ulteriore nuovo contratto, con la Francia, giusto per non farsi mancare nulla ^^
    Un bacino e buona fiera a te! poi racconta!!
    ciau!

    RispondiElimina
  7. Oui je vais bien, je te remercie :)
    Je connais les éditions Limonade. C'est une maison suisse qui fait de très beaux livres!
    J'ai d'ailleurs achetés plusieurs de leurs livres. On dit que son éditrice est très gentille.
    Félicitation à toi pour avoir été contactée par cette maison d'édition.

    RispondiElimina
  8. Merci Constance :)
    peut-être dans le futur nous pourrions travailler ensemble et leur présenter un projet livre :)
    J'espère en automne avoir plus de temps libre pour créer quelque chose de nouveau et lirai avec plaisir tes histoires si tu voudras écrire quelque chose pour moi.
    Bises.

    RispondiElimina
  9. Ce serait un grand plaisir de travailler avec toi. :)
    Comme tu es très occupée en ce moment, je te ferai un clin d’œil en automne afin que nous puissions nous amuser à créer de beaux projets ^^

    Bises

    RispondiElimina

ciao ! grazie per il tuo commento :)